A Siracusa, con un po’ di fantasia, scoprirete cosa trovarono i Corinzi al loro arrivo e perché scelsero di costruire qui una delle più grandi città della Magna Grecia. Il nome originario della città è Syraka (che potrebbe voler dire abbondanza di acqua), ed è un buon indizio. Con uno sguardo alla Fonte Aretusa, e i fiumi Ciane e Anapo, che sfociano ai margini della moderna Siracusa, capirete la scelta dei Corinzi. Queste fonti alimentano una vegetazione ricca e in buona parte autoctona, famosa per papiro che cresce spontaneo solo in questa località in Italia.

La Fonte Aretusa è anche un punto ideale per ammirare il Porto Grande, uno dei più grandi porti naturali del Mediterraneo, delimitato dall’Isola di Ortigia e, specularmente, dalla Penisola Maddalena.

In Ortigia, una grande isola rocciosa dove appunto si trova la Fonte Aretusa, i Corinzi concentrarono i luoghi di culto, ed è ancora oggi il cuore città e la sua memoria storica. Qui imparerete a distinguere levante e ponente, come le tracce greche dai quartieri di impianto arabo.

Tra i monumenti da non perdere, tutti raggiungibili a piedi dal nostro hotel, segnaliamo: il Tempio di Apollo, che fu trasformato in chiesa durante la fase bizantina e in seguito in moschea sotto gli Arabi; il Duomo costruito sopra il fantastico Tempio di Atena del 5 secolo BC; il Castello Maniace, un esempio dell’architettura militare di Federico II.

Fuori da Ortigia, la città ha una minore estensione della Pentapoli originale, che però si fa ricordare nel Parco Archeologico Neapoli, con il Teatro Greco e l’Anfiteatro Romano, il Museo Archeologico Paolo Orsi, e i vari segmenti del sistema delle catacombe e di quello delle ‘latomie’, cave di pietra dove venivano tenuti gli schiavi e i prigionieri di guerra. In particolare, ricordiamo la latomia dei Cappuccini, che si trova davanti all’omonimo monastero e vicino a una pista ciclabile panoramica.

Spiagge

Ortigia offre diversi punti per fare il bagno e prendere il sole, tutti a 5 / 10 minuti a piedi dal nostro hotel. Se siete in macchina, vi raccomandiamo di guidare verso sud, cosi facendo raggiungerete presto i punti più belli della costa: a 15 / 20 minuti di macchina troverete le spiagge di Fontane Bianche e Arenella, e il piccolo fiordo di Ognina (punti raggiungibili anche in l’autobus). Il Lido di Noto non è lontano (circa 30 / 40 minuti da Siracusa) ed è un buon punto di partenza per esplorare la Val di Noto, che comprende Noto, Modica, Scicli e Ragusa. Se volete proseguire più giù per la costa, potrete raggiungere Marzameni, un piccolo villaggio di pescatori, e immergervi nei colori dell’estremo Sud della Sicilia.

Escursioni e attività

  • Escursioni naturalistiche a Pantalica, Cava Grande, Cava Carosello, Vendicariinfo
  • Passeggiate “mindful” alla scoperta di Ortigia – info
  • Giri in canoa – Circolo nautico “Ciane” tel. 327 1056230
  • Visita di cantine con degustazioni, alla scoperta del terroir dell’Etna – Natalie Guziuk tel. 339 6008704
  • Corsi di lingua italiana – info

Natura ed eventi

A chi ama le escursioni, raccomandiamo di visitare le Riserva Naturale Orientata Cavagrande del Cassibile e la Riserva di Vendicari, entrambe a sud di Siracusa. Saremo lieti di darvi tutte le informazioni necessarie e aiutarvi a organizzare la vostra gita. Potrete anche esplorare il Siracusano scegliendo ‘gozzo’ (barca tradizionale in legno) invece che la macchina, e cosi lambire la costa della Area Marina Protetta Plemmirio o raggiungere le grotte marine a nord di Ortigia.

Siracusa ospita anche una grande varietà di eventi culturali. Ogni anno, l’Istituto Nazionale del Dramma Antico mette in scena un ciclo di rappresentazioni classiche al Teatro Greco,  che si conferma regolarmente l’evento teatrale col maggior pubblico in Italia. L’Ortigia Film Fest e l’Ortigia sound System festival sono alcuni degli altri eventi del nostro calendario, dove il posto più importante spetta alle celebrazioni della patrona di Siracusa, Santa Lucia (le prime due domeniche di maggio).